Gorizia

Scienza: alla Sissa la quarta edizione Scuola di Neuroetica

Fino a che punto le funzioni del cervello possono spiegare i nostri comportamenti normali o patologici? In che modo le spiegazioni neurobiologiche stanno modificando il concetto di malattia mentale e, quindi, la pratica clinica? Sono questi alcuni degli interrogativi cui cercheranno di rispondere docenti e ricercatori nel corso della quarta edizione della Scuola di Neuroetica che si aprirà domani alla Sissa (Scuola internazionale Superiore di Studi Avanzati) di Trieste. Organizzata insieme con l'Osservatorio sulle tossicodipendenze della Regione Autonoma FVg e Università di Roma Tre, fino al 5 dicembre, la Scuola ospiterà gli interventi di Gaetano Di Chiara, neuroscienziato e farmacologo, professore all'Università di Cagliari; Augusto Consoli, psichiatra, direttore del Dipartimento di Patologia delle Dipendenze - ASL TO2; Paolo Jarre, direttore del Dipartimento Patologia delle dell'ASL TO3 e Fabio Lugoboni, docente di Tecnica delle Riabilitazione psichiatrica all'Università di Verona. (ANSA).

ARTICOLI CORRELATI

Altre notizie